Come si sta evolvendo la situazione in Etiopia?

La crisi in Etiopia continua ad intensificarsi, e la situazione nella regione Tigray è ancora molto preoccupante.  

Prima dello scoppio del conflitto, riuscivamo a dare da mangiare a circa 24.000 bambini in questa zona . A seguito degli eventi disastrosi, molti bambini sono affamati e hanno un disperato bisogno di aiuto. 

Il nostro partner “The Daughters of Charity”  sta lavorando per garantire aiuti agli sfollati nella regione. Le condizioni in cui i nostri partner si trovano ad intervenire sono estremamente difficili.  

 

Anche grazie al vostro supporto, i nostri colleghi sono riusciti a distribuire pacchi di cibo a circa 3.000 persone. Queste persone sono dovute scappare immediatamente dalle loro case senza avere la possibilità di portare con loro nulla, e sono ora costrette a rifugiarsi in edifici scolastici dovendo sopportare condizioni orribili e dovendo fronteggiare una violenza che continua a diffondersi in tutta la regione.  

A fronte di questa orribile situazione, sempre più adulti e bambini hanno urgente bisogno di assistenza.  

 

Ecco il messaggio degli amici di  The Daughters of Charity " a tutti i volontari e sostenitori di Mary's Meals: "Temiamo che i rifugiati stiano aumentando. Non abbiamo  mai visto o sentito in vita nostra  questa ingiustizia, e provato questa malvagità ... non c'è mai stato niente di così orribile  come quello che vediamo e di cui siamo testimoni, onestamente. La gente è così traumatizzata. È un momento in cui abbiamo bisogno del vostro sostegno e delle vostre preghiere. ... Quando stavamo distribuendo il cibo, per la prima volta abbiamo  potuto scorgere  un po' di gioia sui volti della gente . Un po' di speranza. E le persone erano così grate. Per favore, fate sapere a tutti coloro che stanno aiutando in ogni modo possibile che siamo grati". 

 

In questo momento, gli abitanti del Tigray affrontano una situazione davvero drammatica e sempre più disastrosa. Le nostre preghiere vanno ai bambini e ai partner che ci aiutano, ma anche a tutti i sostenitori di Mary's Meals. C'è ancora molto da fare, e tanto aiuto da poter dare: questo è il momento per agire.