1983

Medjugorje in Bosnia-Herzegovina

Magnus MacFarlane-Barrow è cresciuto nella contea di Argyll, in Scozia. Nel 1983, un pellegrinaggio al santuario mariano di Medjugorje in Bosnia contribuisce al rinnovamento della fede della sua famiglia e spinge i genitori di Magnus a convertire i ricavi della loro pensione in un centro di ritiro spirituale e in una “casa famiglia fondata sulla preghiera”.

1992

Guerra in Bosnia

Magnus e suo fratello Fergus stavano bevendo una birra nel pub di zona quando vedono in TV un notiziario in cui si parlava del conflitto bosniaco. In quel momento capiscono che avrebbero potuto fare qualcosa per aiutare le persone che stavano soffrendo.

Dopo aver trascorso gran parte della serata a valutare strategie per sostenere i soccorsi bosniaci, i fratelli decidono di lanciare un appello in tutta la contea. Viveri, indumenti, medicine e donazioni di denaro non tardano ad arrivare.

1992

Appena tre settimane dopo

Magnus e Fergus si prendono una settimana di ferie dall’allevamento ittico in cui lavorano, acquistano una Land Rover di seconda mano e si uniscono a un convoglio di aiuti diretto in Bosnia. Consegnano tutti i beni donati a Medjugorje in Bosnia-Erzegovina, meta internazionale di pellegrinaggi.

1992

Una settimana dopo

Credendo di aver portato a termine la loro missione umanitaria, Magnus e Fergus tornano a casa nella contea di Argyll prevedendo di riprendere a lavorare presso l’allevamento ittico. Tuttavia, le donazioni continuano ad arrivare, riempiendo di beni il capannone dei genitori.

1992

Due settimane dopo

Magnus decide di lasciare il lavoro e di prendersi un “anno sabbatico”. Così vende la sua piccola casa per potersi recare in Bosnia fino a quando le persone avrebbero continuato a donare. Le donazioni non cessano di arrivare e Magnus abbandona per sempre il suo vecchio lavoro. Ben presto fu necessario istituire un ente di beneficenza registrato, Scottish International Relief (SIR).

1992 - 2002

Inviati oltre 10 milioni € di aiuti umanitari.

Nei successivi 10 anni, SIR cresce sempre di più. Avvia la costruzione di una serie di orfanotrofi in Romania e contribuisce al ritorno dei profughi in Liberia attraverso la creazione di ambulatori mobili, continuando a fornire aiuti materiali alla Croazia e alla Bosnia e a finanziare numerosi altri progetti.

2002

200 bambini ricevono Mary's Meals

Magnus incontra Emma quando SIR era impegnata a combattere la carestia in Malawi. Stava morendo di AIDS e giaceva nella sua capanna circondata dai sei figlioletti. Emma dice che non le rimaneva che pregare che qualcuno si sarebbe preso cura dei suoi figli dopo la sua morte.

Magnus chiede al suo primogenito, Edward, quale era il suo sogno. E la sua risposta è stata semplice: “Desidero avere abbastanza cibo per sfamarmi e andare a scuola”.

Le parole di Edward hanno ispirato Magnus e la nascita di Mary’s Meals, che intende garantire ai bambini affamati un pasto per ogni giorno di scuola.

2010

400000 bambini ricevono Mary's Meals

Magnus riceve un premio “Top 10 CNN Hero” (uno dei primi dieci eroi al mondo) dall’attore di Hollywood Gerard Butler.

L’attore elogia Magnus per il lavoro svolto dal suo team dichiarando: “Ogni giorno Magnus ricorda ai bambini quanto siano importanti, e che a migliaia di chilometri di distanza c’è qualcuno disposto a prendersi cura di loro”

2011

500000 bambini ricevono Mary's Meals

Abbiamo collaborato con i nostri fidati sostenitori nel Malawi e con un’associazione di beneficenza sudafricana (Gift of the Givers) per consegnare il maggior numero di viveri possibile a oltre 40.000 somali a rischio di morte per inedia.

2012

700000 bambini ricevono Mary's Meals

Poiché le iniziative di beneficenza diventano ben presto il cuore della sua attività, Scottish International Relief cambia ufficialmente il suo nome in Mary’s Meals. Mary’s Meals riunisce, rispetta e raggiunge persone appartenenti a qualsiasi fede religiosa.

2014

900000 bambini ricevono Mary's Meals

Il numero di bambini che ricevono i pasti offerti da Mary’s Meals continua a crescere grazie alla generosità dei sempre più numerosi sostenitori. Ci avviciniamo sempre di più al target di un milione di bambini nutriti e assistiti ogni giorno di scuola.

2016

Mary’s Meals oggi

Attualmente nutriamo 1,230,171 bambini che ogni giorno frequentano la scuola in alcuni dei paesi più poveri al mondo.

Il nostro approccio, semplice ma efficace, ha acquistato slancio e oggi raggiungiamo bambini in Africa, Asia, Caraibi, Europa dell'est e Sud America.

Mary’s Meals sostiene anche un centro destinato ai giovani affetti da HIV che sono stati abbandonati da piccoli in Romania.

Fai una donazione